Mi chiamo Gianguglielmo Bergamaschi (“Giangu” per gli amici del web), sono un medico, vivo e lavoro nel  ponente ligure.   Fin dalla laurea (1990), forse già deluso da alcuni aspetti della “medicina” prima ancora di iniziare la  professione, sono stato subito attratto dal mondo delle medicine complementari o “altre” (il termine  “alternative” non mi piace e non mi trova concorde).  Ho quindi iniziato un percorso di studio ed applicazione clinica di molte tecniche di medicina  complementare (agopuntura, omeopatia, omotossicologia, fitoterapia, ecc…); un percorso che dura da 18  anni, che mi ha portato a interagire con moltissimi pazienti, che mi ha fatto diventare anche un  “insegnante” delle tecniche che applico e che credo si manterrà evolutivo fino all’ultimo giorno che mi sarà  concesso. Nell’ambito della mia professione, ho sviluppato un’enorme fiducia e propensione nei confronti di quella  che mi piace definire la “Medicina Integrata”, e cioè in un sistema allo stesso tempo scientifico e  pragmatico che sappia attingere, caso per caso, a quelle che possono essere le risorse ottimali sia delle  medicine complementari (che, per esperienza, possono svolgere un compito maggioritario) sia della  Medicina “ufficiale” (che è comunque spesso validissima, soprattutto quando svincolata da un concetto di  “marketing sanitario”), nel solo interesse del “paziente” e di nessun altro.   Credo in maniera assoluta che la salute sia sì un diritto, ma soprattutto e prima di tutto un dovere che  ognuno ha verso se stesso (ed i propri figli): i miei interventi in questa rubrica saranno quindi volti  soprattutto ad una corretta informazione di chiunque possa essere interessato (chi è “informato” è anche  “libero”), con un punto di interesse privilegiato (ovviamente) su tutto ciò che ruota intorno alla medicina  “naturale”, o comunque “bio-logica”. 
Dr. Gianguglielmo Bergamaschi
torna alla pagina “Docenti”
Patria Pietro - C.F./P.iva: 01952950382 - cell. 345.37.51.625 - p.patria@omeomedia.com
Condividi questa pagina sui Social Network: